– INSIDE MICHAEL JACKSON’S HOLLYWOOD – By Joseph Vogel


Pubblicato:14 marzo 2011

Michael Jackson è stato così colpito dalla ballerina Sofia Boutella – protagonista del nuovo video musicale dell’icona scomparsa, – Hollywood Tonight – che era disposto a offrirle l’occasione della sua vita: ballare con lui durante la sua serie di concerti This Is It, alla O2 Arena di Londra.

Purtroppo, quando le è stato offerto il lavoro era ancora sotto contratto per il Tour di Madonna Confessions, e non poteva rescinderlo. Vista la delusione di Boutella, Jackson si rivolse a un paio di suoi collaboratori e disse: “Qualche volta ho incontrato Madonna. Dovrei chiamarla.”

Anche se Sofia Boutella, in ultima analisi, ha perso l’opportunità di partecipare a This Is It, ha reso omaggio al Re del Pop nel suo video postumo pubblicato di recente, che racconta la storia di un’ambiziosa giovane ragazza, che cerca di entrare nel mondo di Hollywood senza essere assorbita dagli orpelli esteriori e le illusioni.
Questa favolosa storia è più che nota, ma è stata sviluppata con gusto dal regista, Wayne Isham, e brilla di energia contagiosa e del talento di Sofia Boutella.

Il video ricorda ancora una volta – insieme con i recenti tributi a Michael Jackson gli spettacoli American Idol e Glee – quanto sia profonda l’influenza di Jackson sulle nuove generazioni (molti dei quali lo hanno “scoperto” solo dopo la sua tragica morte nel 2009).

La canzone Hollywood Tonight – è il secondo singolo pubblicato dall’album postumo di Jackson, Michael (Behind the Mask è la sola alternativa per molti paesi, inclusi gli Stati Uniti).

La canzone ha una storia lunga e spinosa. Jackson ha scritto la prima bozza del testo nel 1999, durante il soggiorno presso l’hotel Beverly Hills. Poco dopo, ha iniziato a lavorare sulla musica con l’amico e collaboratore di lunga data Brad Buxer (co-autore del brano). La canzone ha viaggiato con loro da Los Angeles a New York, da Miami a Neverland, durante l’inizio della sessione di registrazione dell’album Invincible. A quel tempo, Jackson e Buxer, tra le altre cose, hanno creato altre canzoni in sospeso, comprese: Beautiful Girl, The Way You Love Me, Speechless, The Lost Children, Shut Up and Dance (un grande brano dance del periodo di Bad , che include la voce di Jackson con Stevie Wonder, in cui Jackson e Buxer hanno lavorato con Michael Prince e Eric Kirkland, e che purtroppo, non contiene le parti vocali dell’artista completate) e I Was the Loser (una bella melodica mid-tempo canzone sull’amore perduto, che, nel complesso è completa). Circa due anni prima, Jackson e Buxer hanno anche lavorato su tali importanti opere famose come Morphine e In The Back.

A Jackson piacevano alcune parti di Hollywood – l’apertura del brano con il canto gregoriano (una sua idea), l’armonia “levriero a ovest”, il fischio alla fine – ma ha smesso di lavorarci, quando il produttore Rodney Jerkins si è unito al lavoro per l’album Invincible.

Nel corso del prossimo decennio, tuttavia, è tornato molte volte su questa composizione. Per la linea di basso, era alla ricerca di qualcosa di simile a Billie Jean, ma speciale. “Ammorbidire il basso su Hollywood”, ha scritto in una nota. Il suo primo demo conteneva un doppio strato di due linee di basso (Michael Prince ha aggiunto nell’ultimo remix il ritmo simile a quella di Billie Jean – e il rullante su richiesta di Michael).

Jackson e Brad Buxer hanno continuato a lavorare su una traccia a Las Vegas nel 2007. Per un po’, a Michael, gli piaceva l’idea di aggiungere alla fine del suono la partenza o l’arrivo dell’autobus. Ma alla fine ha deciso di lasciare il fischio finale, perché la combinazione di questi due effetti era un po’ fuori luogo.

Nell’ottobre del 2008, Jackson vive ancora a Los Angeles, ha chiesto al tecnico del suono Michael Prince di registrare l’ultimo mix di Hollywood sul CD, in modo che potesse sentire e pensare a quello che potrebbe essere migliorato. Purtroppo, non ha avuto la possibilità di tornare a lavorare su questa canzone.

Il singolo Hollywood è uscito più fedele a quest’ultimo rispetto alla versione album. Naturalmente, Jackson aveva intenzione di continuare a lavorare sulla traccia, quindi l’Estate e Sony originariamente avevano assunto i due collaboratori che hanno lavorato a stretto contatto con Jackson: Theron Feemster (aka Neff-U) e Teddy Riley, per cercare di finirlo.

Feemster ha introdotto la sua prima versione del mix, ma Sony ha deciso che non era abbastanza buono, e, ha dato la possibilità a Teddy Riley. La versione di Riley, che ha mantenuto gran parte della demo, l’opera di Michael e Brad (compreso l’introduzione e il finale), e gli elementi del mix di Feemster (tra cui il fantastico riff di chitarra funky), e inclusa nell’album.

Tuttavia dopo il rilascio, molti fan hanno espresso preoccupazione riguardo:

a) la voce troppo elaborata, e

b) il lungo ponte recitativo.

In realtà Jackson scrisse i suoi testi per il ponte, che era molto più cupo di quello di Riley. Il ponte di Jackson suona come:

Lei non ha nemmeno un biglietto

Lei non ha nemmeno un modo per tornare a casa

Si è persa ed è sola

Non c’è posto per lei dove andare

Lei è giovane e ha freddo

Proprio come le aveva detto suo padre

A quel tempo, la versione di Jackson sottolinea la tragedia e l’incertezza nella valutazione delle prestazioni, il ponte di Teddy Riley è una variante più positiva e ottimista. “Questo ponte è come se si attribuisse il successo”, ha spiegato Riley. “[E] ha completato la sua missione”.

Riley certamente avrebbe utilizzato la versione del ponte di Jackson, se ci fosse stata le sua voce. Purtroppo, non è mai stato registrato. Tuttavia con il nuovo singolo, Sony ha deciso di rimuovere completamente il recitativo e mostrare una vetrina luminosa invece di intensificare il dramma e la tensione che per Jackson era significativa in questa parte.

Hanno usato il beatboxing, la sua idea di un crescendo di corni e archi e voci liriche (registrate su un nastro durante una sessione in una camera d’albergo). Oltre al ponte, la voce sul nuovo singolo è stata lasciata cruda e l’impatto della produzione è minore. Il risultato è una grezza versione funky del singolo, ma meno completa rispetto alla versione dell’album.

In conseguenza della composizione di Hollywood Tonight, è passata attraverso molte incarnazioni: alcuni demo che Jackson ha registrato con Brad Buxer e Michael Prince, durante il periodo 1999 al 2008, due versioni di Theron Feemster, che ha lavorato su una traccia dopo la morte di Jackson (uno dei quali si dice sia impressionante), la versione dell’album ‘ripulita’, completata da Teddy Riley, e naturalmente il nuovo singolo. Tutte queste costituiscono un’idea approssimativa di ciò che Jackson avrebbe creato alla fine. Tale è la natura delle pubblicazioni postume. Esse saranno sempre imperfette, e finiranno sempre per provocare un intenso dibattito.

Ma, come la maggior parte degli appassionati della musica, si accetterà le nuove creazioni di Michael Jackson, che potremo ottenere, sia che si tratti di demo, nuovi mix e remix. La canzone Hollywood Tonight poteva raccogliere la polvere una volta, invece, fa ballare la gente nelle strade.

Michael Jackson – Hollywood Tonight (Original Demo)

FINE

– Fonte:Joe Vogel: Exclusive: Inside Michael Jackson’s “Hollywood”

Traduzione di Grazia28 per ONLYMICHAELJACKSON

– Vietata la riproduzione anche parziale in un altro sito Web, metti un link diretto a questo post. Grazie.

DMCA.com

Annunci

One thought on “– INSIDE MICHAEL JACKSON’S HOLLYWOOD – By Joseph Vogel

  1. Pingback: - “FEATURING MICHAEL JACKSON” – By Joseph Vogel | ONLYMICHAELJACKSON

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...